Archivi tag: Geo Rai Tre

La “Montagna Verde” sulla Rai: Barbara parlerà delle castagne…

La Lunigiana e Montagna Verde in diretta su Rai Tre.

Barbara Maffei, titolare dell’agriturismo «Montagna Verde» sarà ospite della trasmissione Geo&Geo.

  • Un anno ricco di sogni realizzati per l’imprenditrice lunigianese e per tutta la Lunigiana che in due settimane ha ottenuto una visibilità elevata grazie anche a Fabio Bertolucci, che pochi giorni fa insieme alla conduttrice Sveva Sagramola aveva impastato in diretta la sua Marocca.

E sarà la solita conduttrice, insieme ad Emanuele Biggi, a dare il benvenuto alla lunigianese domani alle 15.30. A lei Barbara, accompagnata da Coldiretti, racconterà la sua storia di laureata in ingegneria e imprenditrice agricola, che l’ha portata agli onori della cronaca in più occasioni.

  • In primo piano ancora una volta la castagna con i tanti prodotti, i suoi derivati, che fanno della Lunigiana il fulcro della sua storia. Tra gli aneddoti raccontati da Barbara, non mancheranno l’esperienza con la farina di castagne Dop, con gli essiccatoi e con la raccolta.

Azioni che raccontano la storia di un intero territorio, delle sue generazioni e della famiglia Maffei, che si è trovata a riproporle e tramandarle.

L’appuntamento è per domani alle 15.30.

Un articolo di M.R – Tratto da: La Nazione, 4/11/15

GRAZIE Geo (Rai Tre): è stata una bellissima esperienza!

geo912 minuti di diretta nazionale in cui ho potuto raccontare la mia storia e quella della Marocca di Casola, trascorsi tutto d’un fiato accompagnato da una splendida interlocutrice, Sveva Sagramola, la conduttrice di GEO.

  • Ma dietro a quei 12 minuti, dovete saperlo cari amici e fans della Marocca di Casola, c’è stato un lavoro di una settimana.

Una settimana di fuoco, considerato che la mia presenza a Geo si sarebbe tenuta Lunedì 26 ottobre 2015, all’indomani di una domenica intensissima trascorsa nel mio paese di Regnano, dove si è tenuto un importantissimo convegno sulla situazione della castanicoltura nazionale, con una particolare attenzione alla mia terra, la Lunigiana.

Quindi, la settimana che mi avrebbe accompagnato a Roma a bordo del Freccia Bianca, è stata a dir poco frenetica.

geo

– 7 giorni: è Lunedì 19 Ottobre e mi trovo al Forno in Canoàra a risistemare il materiale delle fiere del fine settimana appena trascorso quando ecco la prima telefonata della settimana. Prefisso 06. Roma. Fabio, questa è senza dubbio Antonella che, dopo esserci sentiti qualche tempo prima, inizia il suo lavoro certosino per assicurare la miglior riuscita possibile della trasmissione di cui sarò protagonista.

  • Antonella è una degli autori del programma e in quanto tale mi istruisce a dovere su tutto il da farsi. Ci sarebbe stato bisogno di foto, video, informazioni sulla mia storia.

Tutto materiale da organizzare nei giorni a venire. Sapevo che per fare la più bella figura possibile avrei dovuto dedicarmi anima e corpo alla buona riuscita della trasmissione e quindi, mi impegno al massimo per gestire al meglio la settimana lavorativa, e quindi la produzione settimanale, le fiere del fine settimana, il gran convegno della domenica mattina dedicando il maggior tempo possibile alla buona riuscita della trasmissione che mi avrebbe atteso il lunedì.

geo 1E così la prima fornata di Marocca di Casola della settimana è quella che finirà poi nei video che scorreranno durante la trasmissione. Mentre la mia storia, per fortuna di Antonella si trovava già in buona parte sul blog e devo dire che proprio grazie al blog la redazione aveva già raccolto un sacco di informazioni e foto, a dimostrazione di quanto sia importante un buon progetto di comunicazione.

E poi è toccato alle foto: le più recenti erano nel computer, ma quelle meno recenti, sulla mia infanzia e la mia prima giovinezza ovviamente erano ancora stampate su carta e quindi da scannerizzare.

  • Faccio quotidianamente i conti con la mia scarsa affinità con le tecnologie (telefonini, programmi di computer, e quindi anche lo scanner e le chiavette usb) e non nascondo che mi sono fatto una buona dose di nervoso nei due pomeriggi di metà settimana che ho trascorso impegnato nella sistemazione di tutto il materiale, e a litigare pure con la connessione internet.

Ma tutto questo è passato in secondo piano di fronte alle belle emozioni che mi hanno regalato le vecchie foto da sempre conservate in ordine tra i cassetti della sala di casa di mia nonna Sara.

geo8A volte, negli anni, è capitato per un motivo o per un altro di riaprire quei cassetti e ricordare i momenti che quelle immagini hanno immortalato. Momenti carichi di + emozione, pieni di significato che ogni dettaglio della fotografia emanava.

  • Sono stato parecchio tempo a scegliere le fotografie, quasi assorbito da quelle immagini fino a tornare a riviverle. Riemergendone, mi sono subito posto una domanda: ora, che ho quasi 34 anni, sono felice, curioso, stupito di fronte alla grandezza e alla meraviglia della Vita come il bambino che scopre, prendendolo in mano forse per la prima volta, quel un grappolo d’uva?

Come spesso mi capita, trovare una risposta non è affatto facile. Crescendo succedono tante cose e tante cose cambiano. Le abitudini, le idee, i sogni ed i progetti, l’ambiente che ci circonda: quello naturale e quello delle relazioni umane, con le sue influenze spesso tanto sottili ma così forti, in grado di condizionare la vita di ciascuno di noi fino a condurci fuori strada, fuori dalla nostra reale strada.

E allora, alla fine una risposta me la sono data. Sicuramente ho commesso tanti errori, qualche leggerezza e devo sinceramente ammettere che un po’ di tempo, il mio tempo, l’ho pure sprecato. Ma se potessi incontrare quel bambino ora, potrei dirgli che un domani, nonostante le difficoltà che la vita ci riserva, si sarebbe ritrovato sulla strada giusta. Ancora sereno, ancora in grado di meravigliarsi di fronte alla bellezza della Vita.

geo10Scegliendo quelle foto da scannerizzare qualche lacrima è scesa. E vorrei dire a chi in quelle foto sorrideva ma che ora non c’è più, che anche grazie al loro sorriso è cresciuto un giovane sereno.

  • E forse questo è quello che tanta gente ha inteso dirmi, tra i mille complimenti che ho ricevuto a seguito della diretta tv.

Perché sicuramente, devo ammetterlo, sarà sembrato che avessi questa gran confidenza con le telecamere ed una gran disinvoltura nel linguaggio ma, credetemi, me la stavo facendo addosso.

geo5È stata una grande emozione poter raccontare la mia vita e le mie scelte di vita. Ed è stato un grandissimo onore raccontare la grandezza di un prodotto così prezioso quale è la Marocca di Casola, e poter parlare della mia splendida terra: Casola in Lunigiana.

La giornata di Lunedì 26 ottobre quindi, è stata una giornata meravigliosa. L’ho voluta interpretare come un segnale positivo. Per me, che sto lavorando bene, per la mia terra, talmente bella che nei prossimi giorni sarà nuovamente ospite della trasmissione.

Avanti così quindi.

Ora le foto sono riposte nei loro cassetti, ma le emozioni che rappresentano sono ben nitide nel mio cuore.

A fine trasmissione, arrivato alla stazione Termini accendendo il cellulare ho trovato un sacco di messaggi che mi hanno fatto un grande piacere, e tanti hanno continuato ad arrivare durante le 4 ore del viaggio di ritorno.

geo3Rientrato nella quiete del Forno in Canoàra, mi sono finalmente rilassato, felice per il bel risultato raggiunto e pronto a ripartire dal giorno dopo con il solito impegno costante di sempre e la stessa voglia di fare bene.

Semplicemente.

Fabio Bertolucci

 

Nell’attesa del video, in anteprima le foto di Geo, la trasmissione di Rai Tre di cui ieri Fabio Bertolucci era ospite…

Eccomi agli inizi della mia avventura, quando muovevo i primi passi nel mondo della panificazione, nel piccolo forno a legna di Casciana (nel Comune di Casola in Lunigiana
Eccomi agli inizi della mia avventura, quando muovevo i primi passi nel mondo della panificazione, nel piccolo forno a legna di Casciana (nel Comune di Casola in Lunigiana
geo
La splendida Sveva. Credo che quando si lavora con passione, lo si possa leggere sul volto. Che ne dite? —
Fabio qui sei un po' tirato. Rilassati!!! Sei solo in diretta nazionale,come tutti gli altri giorni...
Fabio qui sei un po’ tirato. Rilassati!!! Sei solo in diretta nazionale,come tutti gli altri giorni…
Al lavoro anche in diretta... impastando la Marocca di Casola
Al lavoro anche in diretta… impastando la Marocca di Casola
Sveva Sagramola presenta la Favola della Marocca di Casola, un progetto innovativo che sta avendo grandissimo successo e creando tanti piccoli fans.
Sveva Sagramola presenta la Favola della Marocca di Casola, un progetto innovativo che sta avendo grandissimo successo e creando tanti piccoli fans.
In fiera con Ermete Ricci, il padre della Marocca di Casola: colui che per primo a creduto in questo pane facendolo divenire un Presidio Slow Food.
In fiera con Ermete Ricci, il padre della Marocca di Casola: colui che per primo a creduto in questo pane facendolo divenire un Presidio Slow Food.
Casa mia. La campagna ed i monti di Regnano. Il mio Paradiso sulla Terra.
Casa mia. La campagna ed i monti di Regnano. Il mio Paradiso sulla Terra.
Un esempio di professionalità. Sobria, elegante, preparata ( conosceva già la Marocca di Casola). Sono felice di averti conosciuta.
Un esempio di professionalità. Sobria, elegante, preparata ( conosceva già la Marocca di Casola). Sono felice di averti conosciuta.
Con mia mamma. Quella tutina dev'essere ancora da qualche parte in soffitta... Magari tra qualche anno sarebbe carino metterla ad un suo nipotino e rifare una foto come questa.
Con mia mamma. Quella tutina dev’essere ancora da qualche parte in soffitta… Magari tra qualche anno sarebbe carino metterla ad un suo nipotino e rifare una foto come questa.
Eccomi con Sveva in diretta. L'emozione c'era tutta ma mi sono sentito come a casa. Sono stato benissimo e mi sono divertito. Grazie e un saluto a tutto lo staff della trasmissione.
Eccomi con Sveva in diretta. L’emozione c’era tutta ma mi sono sentito come a casa. Sono stato benissimo e mi sono divertito. Grazie e un saluto a tutto lo staff della trasmissione.
Qualche anno è passato... Io coi miei nonni e mia sorella Anna. Una foto che mi regala un sorriso
Qualche anno è passato… Io coi miei nonni e mia sorella Anna. Una foto che mi regala un sorriso
Con mia sorella Anna, ai tempi dell'Università
Con mia sorella Anna, ai tempi dell’Università

Fabio Bertolucci e la Marocca di Casola oggi pomeriggio a Geo, su Rai Tre!

geoDopo la grandiosa giornata di ieri trascorsa nel mio bellissimo paese di Regnano x celebrare attraverso la festa “POLENTA DI CASTAGNE E…”

il ritorno delle castagne dopo anni di crisi, oggi io è la Marocca di Casola ce ne andiamo a Roma per raccontare la nostra storia e portare in TV un po’ di Lunigiana.

Seguiteci!!!

  • Alle ore 16:00 saremo in diretta su RAITRE ospiti della trasmissione Geo.