Archivi tag: Intimità

Crostini rustici con funghi…

Ingredienti per 6 persone:

  • 6 fette di pane casereccio (circa 200 g)
  • 300 g di castagne
  • 100 g di fagioli cannellini in salamoia
  • 60 g di Chiodini sott’olio
  • 60 g di Asiago stagionato
  • 1 scalogno
  • 30 g di burro
  • 2 foglie di alloro
  • sale e pepe

Preparazione:

  • Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e portatela a bollore. Sbucciare le castagne con un coltello e mettetele per qualche minuto nell’acqua calda in modo da eliminare più facilmente la pellicina che le ricopre.
  • Tritate lo scalogno e sciacquate l’alloro. Fate sciogliere il burro in una casseruola e quando comincerà a spumeggiare fatevi rosolare dolcemente lo scalogno.
  • Prima che il soffritto prenda colore, aggiungete un litro e mezzo d’acqua e portate a ebollizione, quindi unite l’alloro e le castagne. Fate cuocere a fuoco dolce e a recipiente coperto per circa 40 minuti e comunque sino a che il liquido sarà quasi assorbito.
  • A fine cottura scolate le castagne e passatele al mixer con i fagioli sino a ottenere una purea. Salate e insaporite con pepe macinato al momento.
  • Con un coppapasta ricavate dei dischi dalle fette di pane, disponeteli sulla placca da forno e metteteli sotto il grill per pochi minuti facendoli tostare da ambo i lati.
  • Versate il purè di castagne in una tasca da pasticciere, quindi deponetelo a ciuffi su ciascun crostino (se non avete il sac a poche utilizzate un cucchiaino). Guarnite ogni crostino con alcuni funghetti sottolio e scaglie di Asiago.
  • Servite disponendo i crostini su foglie di castagno lavate e asciugate.

Fonte: Intimità, 28/10/15

Charlotte con marroni canditi

Ingredienti per 6 persone:

  • 500 g di castagne
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 200 g di panna montata
  • 300 ml di caffè
  • 50 g di burro
  • 50 ml di rum
  • 80 di zucchero
  • 27 biscotti savoiardi
  • 250 ml di panna fresca da montare
  • 6 marroni canditi per decorare

Con un coltello affilato sbucciate le castagne, scottatele per qualche minuto in acqua bollente per eliminare più facilmente la pellicina che le ricopre; pelatele e fatele cuocere in acqua sino a quando diventeranno tenere.

Mettete le castagne nel frullatore, riducetele in purè e versatele in una terrina.

In un pentolino fate fondere dolcemente il cioccolato insieme al burro; ritirate dal fuoco e aggiungete il tutto al purè di castagne, quindi, unite il rum e anche 2 cucchiai di zucchero, mescolate vigorosamente sino a ottenere una crema omogenea.

Montate la panna fresca e incorporatela al composto, mescolando delicatamente, dal basso verso l’alto.

Foderate uno stampo da plumcake con della pellicola trasparente e riempitelo con strati alternati di biscotti, leggermente inzuppati nel caffè e crema di castagne al cioccolato (iniziate e terminate con lo strato di biscotti).

Mettete in frigorifero per un paio d’ore.

Al momento di servire sformate la charlotte e decoratela con panna montata e marroni canditi spezzettati.

Fonte: Intimità, 28 ottobre 2015

Crema morbida con caffè, castagne……

castagna-linguacciaIngredienti per 4 persone:

  • 500 g di castagne
  • 200 ml di panna fresca
  • 200 g di zucchero
  • 200 ml di latte
  • 50 g di gherigli di noci
  • 1 cucchiaio di caffè solubile
  • 1/2 cucchiaio di cannella in polvere

Eliminate la buccia delle castagne incidendole con un coltello affilato; fatele cuocere per qualche minuto in acqua bollente per eliminare facilmente la pellicina che le ricopre, quindi, pelatele.

Mettetele sul fuoco una casseruola con il latte, lo zucchero, il caffè e la cannella, unite le castagne e cuocete per 30 minuti.

Nel frattempo, montate la panna e conservatela in frigorifero.

Una volta che le castagne saranno pronte, passatele al frullatore, insieme al fondo di cottura, per ottenere un purè fine.

Versate il composto in una ciotola e incorporatevi la panna e le noci a pezzetti, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

Distribuite la crema di castagne in coppette singole e tenete in frigorifero sino al momento di servire.

Prima di portare il dolce in tavola, spolverizzate con la cannella.

Fonte: Intimità, 28 ottobre 2015